Real diary (661)

by luc dewaele

The ultimate wisdom of the photographic image is to say, ‘There is the surface. Now think – or rather feel, intuit – what is beyond it, what the reality must be like if it looks that way.

‘Photographs, which cannot themselves explain anything, are inexhaustible invitations to deduction, speculation, and fantasy… The very muteness of what is, hypothetically, comprehensible in photographs is what constitutes their attraction and provocativeness.

Susan Sontag

“La suprema saggezza dell’immagine fotografica consiste nel dire: “Questa è la superficie. Pensa adesso – o meglio intuisci – che cosa c’è di là da essa, che cosa deve essere la realtà se questo è il suo aspetto”. Le fotografie, che in quanto tali non possono spiegare niente, sono inviti inesauribili alla deduzione, alla speculazione e alla fantasia.”